Dal 10 al 15 settembre 2018, La Via Degli Dei: Un Trekking Tra Bologna E Firenze.

L’Unione Italiana Dei Ciechi e Degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Bologna, in collaborazione e con il contributo della SPORTFUND, Fondazione Per Lo Sport, organizzano un trekking sulla via degli Dei, il famoso percorso che unisce Bologna a Firenze, circa 130 chilometri.
L’iniziativa si terrà dal 10 al 15 settembre 2018.

PROGRAMMA:

Lunedì 10 Settembre, 1° tappa,
Bologna -Badolo (25 km), Partenza da Piazza Maggiore alle ore 7;
Pernottamento presso il B&B Nova Arbora di Via di Badolo 35, Loc. Badolo.

Martedì 11 settembre, 2° tappa,
Badolo - Madonna dei Fornelli, (22 km) –
Colazione presso il B&B Nova Arbora: Via di Badolo 35, Loc. Badolo;
Cena e pernottamento presso l’Albergo Ristorante Poli di Piazza Madonna della Neve 5/B.

Mercoledì 12 settembre, 3° tappa,
Madonna dei Fornelli - Passo della Futa (20 km),
Colazione presso l’Albergo Ristorante Poli di Piazza Madonna della Neve 5/B.
Pernottamento presso l’Albergo Ristorante Piccola Firenze, Piazza Agnolo 18, Passo della Futa.

Giovedì 13 settembre, 4° tappa,
Passo della Futa - San Piero a Sieve (20 km),
Colazione presso Albergo Ristorante Piccola Firenze, Piazza Agnolo 18, Passo della Futa.
Cena e Pernottamento presso Albergo Ristorante Ebe, Via Provinciale 1, San Piero a Sieve.

Venerdì 14 settembre, 5° tappa,
San Piero a Sieve – Bivigliano (13 km),
Colazione presso Albergo Ristorante Ebe, Via Provinciale 1, San Piero a Sieve.
Pernottamento presso Hotel Giotto Park, Via Roma, 69, Bivigliano.

Sabato 15 settembre, 6° tappa,
Bivigliano – Firenze (18 km)
Colazione presso Hotel Giotto Park, Via Roma, 69, Bivigliano,
Arrivo a Firenze Piazza della Signoria entro ore 15.

Il gruppo sarà composto da 16 persone compresa la guida.

La quota di partecipazione prevista è di €250,00, comprende assicurazione, pernottamenti, cene e colazioni, dove specificato. I pranzi, per questioni logistiche, saranno al sacco a carico dei partecipanti. I costi dei biglietti e l’organizzazione dei viaggi per arrivare a Bologna e per ripartire da Firenze sono a carico dei partecipanti.
Tutte le spese non specificate nella quota comprende, rimangono a carico dei partecipanti.
Chi intende aderire all’iniziativa, è tenuto a versare una caparra di 100,00€ entro il 20 luglio, tramite bonifico al seguente IBAN: IT76O0335901600100000155782, beneficiario UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI SEZIONE TERRITORIALE DI BOLOGNA,
presso Banca Prossima, Con causale “CAMMINO DEGLI DEI”.
Inviare la ricevuta all’indirizzo: celentano.fab@gmail.com.
Il saldo, sempre con bonifico come sopra, entro il 5 settembre.
Chi necessita di accompagnatore dovrà segnalarcelo preventivamente via mail (entro
il 15 luglio all’indirizzo celentano.fab@gmail.com) per consentirci l’organizzazione del servizio.
Il costo dell’accompagnatore è a carico del richiedente.
Richiesto abbigliamento sportivo, predisporre uno zaino che non superi 6/7 chili e molto importante buone scarpe da trekking o running.
Per info: celentano Fabrizio 339 26 59 200, Prantoni Andrea 346 61 90 873.

L'itinerario della Via degli Dei unisce in circa 130 km Bologna a Firenze, ripercorrendo un'antica viabilità storica utilizzata fin da epoche romane per unire la città di Felsina (Bologna) con Fiesole - Firenze. Ribattezzata “Flaminia Militare”, è caratteristica per i selciati di origine romana che troviamo in diversi tratti del percorso.
Per chi vuole percorrere tutto l'itinerario, si parte da Piazza Maggiore per salire a San Luca per poi seguire il lungo Reno fino a Sasso Marconi e qui ci si inerpica per quel paesaggio unico che è il Contrafforte Pliocenico. Infine si giunge a Firenze con una spettacolare vista dall'alto da Fiesole.
Tipo di percorso:
sentieri, strade bianche e qualche breve tratto su asfalto.

Difficoltà:
è un trekking di difficoltà media, impegnativo in alcuni tratti appenninici.

La diversità dei territori attraversati, i grandi boschi, le torri in pietra di Monte Adone, i selciati romani visibili in più punti, il paesaggio attraversato.

Non mancano bellissime peculiarità ambientali che vanno dal Contrafforte Pliocenico a grandi faggete nella parte più alta del cammino, fino alle dolci colline della piana del Mugello. Ricchi di storia anche i luoghi attraversati. Altra caratteristica sono la diversità dei territori attraversati con ambienti mutevoli e con pregevoli biodiversità ambientali.

Sapori Tipici del territorio

Il binomio della cucina emiliana e toscana non ha pari nel mondo. Per citare alcuni piatti: Lasagne, tortellini, tortelli di patate, ravioli, carni ai ferri, fiorentina, zuccherini montanari, cantucci, ecc...