verbale del Comitato genitori del 13 dicembre 2008

Bologna, 13 Dicembre 2008

Oggetto: Incontro Comitato Genitori

Partecipanti: Poggioli Fausto, Monica e Stefano Cevenini, Monica e Giordano Aleotti, Antonella Epifani, Marco Ferrigno, Alessandra Stefani, Tegoni Enrico

O.d.G.: - Attività PAT
- Handymatica 2008
- Settimana Verde 2009
- Settimana Blu 2009
- Partecipazione a ‘Punto di vista’ – Radio Tau
- Calendario incontri 2009
- Dimissioni dell’attuale coordinatore Comitato Genitori

Verbale:

• Attività PAT (intervento di M. Ferrigno):
- A ottobre è cambiato il consiglio, Marco Ferrigno è il presidente. Per regola del CIP, una persona disabile non può essere iscritta a più di 1 Polisportiva per discipline che sono comprese nel CIP: Marco sta cercando di risolvere il problema per chi non fa agonismo.
- Attività PAT in corso:
♣ Ginnastica a corpo libero, presso la palestra del Cavazza
♣ Atletica (sabato mattina, con Sandro Bartolomei), all’antistadio o al CUS)
♣ Nuoto, presso la piscina ‘Sterlino’ di via Murri, (in futuro sarà a S. Lazzaro o vicino alla stazione ?)
- Attività PAT proposte:
♣ Karate/Kung-fu/Wushu (Claudio Albieri, palestra Spartaco), maestro Wushu, presso la palestra del Cavazza)
♣ Show down (mercoledì 18.30-20.30 all’antistadio, per tutti; a richiesta il sabato dalle 15.00 alle 18.00 per tutti e Lunedì pom per gli agonisti).
♣ Marco sta cercando di organizzare un corso di barca a vela a Rimini o sul Lago di Suviana (3 wk, costo 250€)
♣ Inoltre un corso di subaquea (6 mesi, con la DHL, costo 250€)
♣ E ancora, un corso per diventare maestro di shiatsu, su 3 livelli (ogni livello 1 anno); ogni anno, 1 week-end al mese per 10 mesi (min partecipanti per attivare il corso: 10 persone); previsti 2 week-end di prova, tra Mar e Giu 2009; chiusura iscrizione: Giugno 2009 (maestro: Massimiliano Disteso – Bologna), costo: al momento è 130€ al mese, ma l’obiettivo è di arrivare a 50-70€ al mese.

Marco Ferrigno ci segnala che permangono difficoltà a trovare accompagnatori 
 per non vedenti, nonostante ad es. le promesse dall’ISEF.

La famiglia Epifani chiede per Elisa la possibilità di fare attività sportiva 
 al sabato mattina, con un istruttore personale.

• Handymatica 2008 (intervento di E. Tegoni):
- Ha partecipato a 2 seminari: ‘I libri digitali’, ‘GYK PDF’
- Sessione: ‘I libri digitali’, hanno relazionato:
¬ F. Torrente: Ha esposto le necessità dei non vedenti e ipovedenti, le caratteristiche che i file digitali devono avere per essere accessibili agli screen-reader. I limiti degli attuali libri scolastici scientifici: le parti ‘immagini’ non sono leggibili, gli esercizi basati sui colori, sulle associazioni tramite collegamenti, ecc). Con la collaborazione dell’Uff. Scolastico Provinciale dell’Emilia Romagna è stata fatta una circolare a tutte le scuole con le indicazioni sulle strutture per rendere accessibili i libri digitali da elaborare più i testi già esistenti. Sono in corso varie collaborazioni con case Editrici disponibili, per rendere accessibili i testi scolastici, tra le quali la Zanichelli (matematica), D’Anna (Fisica) ed altre. Cenno sul momento del processo di produzione del libro nel quale si dovrebbe intervenire per rendere accessibile un testo (utilizzo di Latex).
¬ M.G. Pancaldi: Ha esposto le esigenze dei dislessici, in parte uguali e in altre diverse da quelle dei non vedenti e ipovedenti: ad es. i più importanti per l’apprendimento sono i disegni, le foto, gli schemi, le mappe => pdf aperti. Il dislessico scrive e legge con fatica, non sempre comprende tutto, spende energie per leggere a scapito della comprensione. Il problema più grande è sempre quello dei finanziamenti per pagare le persone che convertono i testi
¬ M. Lenzi: E’ socio di una piccola azienda che ha accettato la sfida di produrre testi in audiolibro: hanno 2 collane, 15 CD, di carattere culturale (Storia del Medioevo) e una di intrattenimento (Mowgly ed altri autori). La loro politica è di far pagare poco (1€) un libro di 45 min, scaricabile da internet (+ il CD se su supporto plastico); hanno un sistema proprietario anti-pirateria (il costo di un audiolibro è 2-3 k€).
¬ C. Mussinelli: Il 90% degli editori sono associati, ma la cosa un po’ demoralizzante per noi è che loro si limitano a dare indicazioni, non possono imporre e quindi gli Editori sono liberi di decidere se seguire o meno le indicazioni dell’AIE. Hanno un accordo con la BIC. Espone il problema dell’accessibilità: per rendere accessibile un libro è necessario modificare il modo di operare di tutta la filiera dell’editoria, cosa impossibile per i libri già fatti, impegnativa per i nuovi. Un grosso problema è che ci sono richieste diverse sullo stesso libro e quindi non un’unica soluzione, manca una sistematizzazione delle richieste/esigenze e delle strutture che poi rielaborano i testi. Nel prossimo Gennaio 2009, ci sarà un incontro con gli Editori per valutare le problematiche dell’accessibilità (ProAccess). AIE sta mettendo a punto un sistema per risolvere il problema dei diritti di autore. A seguito del Decreto Rutelli, è stato presentato un progetto per rendere disponibili un nr di testi editoriali accessibili pari a quelli che si trovano in libreria.
¬ A. Devanna (Dip. per l’Innovazione e le Tecnologie nella Pubblica Amministrazione): Ha partecipato a tutti i Comitati che hanno promosso tutte le leggi ed i decreti sull’accessibilità. Il problema è mettere d’accordo tutti. Cosa manca per attuale la Legge Stanca ? Manca la sensibilità ai problemi dei disabili, all’argomento dell’accessibilità ! Era stata crrata dal Governo precedente una commissione interministeriale (7 ministri): caduto il Governo è stata cancellata ! E’ in atto un processo di desensibilizzazione sull’accessibilità. Le associazioni non fanno più sentire la loro voce (D. Taddei, Fogarolo, …). Si è avviato un lento processo di adeguamento nelle Pubbliche Amministrazioni, ma secondo sensibilità. Il CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione) ha declassato il problema dell’accessibilità. Sembra che il Descreto sia stato narcotizzante in quanto tutte le associazioni sembrano essere soddisfatte (o assuefatte !).
¬ M. Bossi (Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre (BL)). Ha parlato della loro produzione. Audiolibri: abbandono dell’analogico e adozione dell’MP3 digitale, con un loro programma gratuito (CilpPlayer). Hanno12.000 titoli a catalogo, in tutte le materie e ne generano un migliaio all’anno. Hanno 800 spartiti musicali in braille, 600 opere in braille o formato elettronico su dischetto. Hanno 350 donatori di voce. Il loro sistema di indicizzazione dei libri è convertibile in Daisy per chi usa quel sistema. Da portale è possibile scaricare tutte le opere (previa registrazione e pagamento del costo dell’opera da scaricare).
- Sessione ‘GYK PDF’, ha relazionato il docente Leo Cerreta:
¬ Leo Cerreta, non vedente che lavora nella P.A. del Comune di S. Lazzaro di Savena. La P.A: ha scelto Open Office, le stampanti virtuali pdf non danno pdf realmente accessibili. Descrive i problemi di accessibilità dei formati: testo, immagini, ecc. Il processo che porta all’accessibilità di un testo in nero è sempre: Scanner + OCR + correttore ortografico + riformattazione e indicizzazione. Nel Web l’accessibilità si ottiene con un testo alternativo alle immagini. Dalla versione 1.4 il formato pdf è possibile formattarlo con titoli, paragrafi tabelle, ecc (cioè ha una semantica, che è nativa per l’HTML). Il sistema di taggatura è però molto farraginosa e pesante per i pdf e va fatta dolpo il normale editing dei testi. Sul sito della Adobe è descritto tutto su come si fa a taggare i pdf. Il problema base è rendere accessibile il documento sorgente, cioè mettere i tag giusti nel sorgente. Con un buon documento Word correttamente formattato, sarà semplice ottenere un pdf accessibile. Con i tag si da la sequenza di lettuira delle varie parti/colonne della pagina. Non essendo possibile (per ragioni di copyright) utilizzare direttamente i formati MS, occorre salvare i documenti in formato ‘open’ ODF e poi utilizzare Write.

• Settimana Verde 2009): vedi verbale ultimo incontro => si delega M. Ferrigno a parlarne con Dott. M. Barbuto

• Settimana Blu 2009 (esperienza di Vela): vedi verbale ultimo incontro => si delega M. Ferrigno a parlarne con Dott. M. Barbuto

• Partecipazione a ‘Punto di vista’ – Radio Tau: si decide di accettare l’offerta di Paolo Bonazzi, giornalista di RadioTau, di partecipare al programma di Daniele Carella, presidente del gruppo consiliare di Forza Italia in Comune, "Punto di vista", in onda su Radio Tau il martedì dalle 17.15 alle 18.00. Si offrono di partecipare Stefano Cevenini ed Enrico Tegoni; le date che vengono proposte sono il 13 o il 27 Gennaio 2009: si verificherà la disponibilità del palinsesto di Gennaio 2009. L’argomento sarà ancora i libri digitali: - scelta dei libri a Marzo x tutti e non solo x i disabili; - che gli insegnanti scelgano solo libri che abbiano anche la versione digitale accessibile

• Calendario incontri ordinari 2009:

28 Febbraio 2009 ore 10.00
18 Aprile 2009 ore 10.00
13 Giugno 2009 ore 10.00
26 Settembre 2009 ore 10.00
05 Dicembre 2009 ore 10.00

• Dimissioni dell’attuale coordinatore Comitato Genitori: è con rammarico che Enrico Tegoni rassegna le dimissioni da questo incarico, legato a impegni familiari che da Febbraio 2009 impedirebbero di portare avanti questo compito. Si spera che ci sia un genitore che si possa offrire per il passaggio del testimone, al fine di evitare il ‘buco’ istituzionale …..!!!!!!

carica qui il file rtf relativo al documento: