verbale del Comitato genitori del 27 ottobre 2007

Cavazza, 27 Ottobre 2007

Oggetto: Verbale Incontro Comitato Genitori
- Problema dei libri scolastici –
- Esame lettera Uff. Scolastico Prov. di Bologna –
- Esame lettera Biblioteca dei Ciechi -

Partecipanti: Fernando Torrente, Monica e Stefano Cevenini, Fausto ed Elisabetta Poggioli, Enrico Tegoni

Verbale:
- Sono state esaminate le lettere ricevute e si è parlato anche del contatto ricevuto da RadioTAU, che ci ha segnalato il progetto ‘Ausili per la Cultura’ della Coop Adriatica.

Dopo discussione, il Comitato Genitori ha preso le seguenti decisioni:

1) Ha incaricato Fernando Torrente di prendere contatto con lo staff tecnico del ‘Progetto Marconi’, al fine di conoscere con esattezza in cosa consiste, qual è l’ambito in cui opera e verificare se dentro questo progetto rientra o può rientrare il problema dell’accessibilità dei testi scolastici per i non vedenti e ipovedenti; inoltre, essendo cambiato il Responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna, Fernando Torrente prenderà contatto (anche per conto del Comitato Genitori) con il nuovo arrivato Dott. Chiappetta per verificare se intende portare avanti l’impegno preso dal predecessore Dott. Marcheselli e per fissare un incontro (il Comitato Genitori sarà rappresentato da Alessandra Branchini)

2) Verrà di nuovo contattata la giornalista di Repubblica Ilaria Venturi, per verificare se la lettera della Biblioteca dei Ciechi è stata già pubblicata sul giornale. Se ancora non lo fosse stata, è nostra intenzione chiederne la pubblicazione con a seguito il commento del nostro Comitato (da preparare), nel quale si vuole sostanzialmente sottolineare che se a un’istituzione è stato affidato il compito di rendere disponibili i testi scolastici ai ragazzi non vedenti e ipovedenti, questo implica ‘tutti i testi’ e non solo alcuni e in maniera da essere fruibili, cioè accessibili, non in un modo qualsiasi. Ciò vuol dire che l’istituzione si deve attrezzare con strumenti, tecnologie, competenze e risorse adeguate al servizio che gli viene richiesto e che si è preso il compito di eseguire. E’ un dato di fatto che oggi il servizio offerto dalla Biblioteca dei Ciechi è qualitativamente degradato rispetto ad alcuni anni fa, dimostra profonde carenze in termini di competenze e strumenti (in particolare a fronte di testi tecnici e scientifici), non fornisce pertanto servizio su tutti i testi scolastici necessari e i tempi di rielaborazione sono molto lunghi (molti mesi !).

3) In merito al progetto ‘Ausili per la Cultura’, peraltro già noto a Fernando Torrente, il Comitato lo ha incaricato di prendere contatto con i responsabili di questo progetto per verificare cosa stanno facendo e sui loro obiettivi futuri.
Prendere contatto con il Dott. Guglielmi (Presidente della Coop Adriatica) per verificare
la reale disponibilità ad allargare l’ambito del loro progetto per “risolvere le problematiche di altre utenze che ne facciano richiesta” e quindi verificare se il nostro problema dei libri di testo può essere esaminato e accolto.
I riferimenti sono i seguenti: giornalista di RaioTAU: Paolo Bonazzi; per ‘Ausili per la
Cultura’ di Coop Adriatica: filo diretto Coop: 800 577233
e-mail: ausilio.cultura@adriatica.coop

carica qui il file rtf relativo al documento: