Bando di concorso per l'assegnazione della borsa di studio "Sergio Marino".

BANDO DI CONCORSO PER L’ASSEGNAZIONE DELLA BORSA DI STUDIO “SERGIO MARINO”.

Art. 1. Natura del concorso

Nel rispetto della volontà della moglie di Sergio Marino, sig.ra Laura Demarco, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione di Bologna mette a concorso una borsa di studio triennale per i Soci, di età inferiore ai diciotto anni, che abbiano intrapreso un percorso di studi musicali.

Art. 2. Requisiti di ammissione

Alla borsa di studio “Sergio Marino” possono partecipare i Soci residenti nella provincia di Bologna e regolarmente iscritti all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione provinciale di Bologna:

A. che alla data del 31 dicembre 2016 non abbiano compiuto i diciotto anni di età;

B. che abbiano intrapreso in precedenza un percorso di avviamento agli studi musicali;

C. che la famiglia dichiari un ISEE inferiore a Euro 5.000;

D. che la famiglia sia presa in carico dai servizi sociali del comune di residenza.

Art. 3. Borsa di studio

La borsa di studio è costituita in denaro per un ammontare complessivo pari a Euro 5.210 (Euro cinquemiladuecentodieci), da suddividersi in tre anni per un importo pari a Euro 1.736 (Euro millesettecentotrentasei) per ogni anno scolastico.

Art. 4. Presentazione delle domande di partecipazione

Le domande di partecipazione devono essere inoltrate mediante raccomandata postale con ricevuta di ritorno, posta elettronica certificata o consegnate a mano entro le ore 12.30 di venerdì 28 ottobre 2016, all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione provinciale di Bologna, Via Dell’Oro 1, 40124 Bologna, pec uicbologna@pec.it.

Il genitore o il legale rappresentante, nella domanda di partecipazione, deve dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art. 46 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445, i seguenti dati del candidato minore:

- cognome e nome;

- luogo e data di nascita;

- residenza;

- un recapito telefonico, l’indirizzo di posta ordinaria e/o di pec al quale desiderano vengano inviate le comunicazioni relative al concorso.

La firma in calce alla domanda non è soggetta ad autenticazione.

Le domande pervenute oltre il termine o incomplete si intendono escluse automaticamente dal concorso.

Art. 5. Commissione esaminatrice

La Commissione esaminatrice è costituita dal Presidente provinciale dell’Unione, o da un suo delegato, e da due componenti nominati dal Consiglio sezionale.

Art. 6. Proclamazione dei vincitori

Con propria deliberazione, il Consiglio provinciale della Sezione di Bologna dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti approva la graduatoria di merito e proclama il vincitore della borsa di studio.

Gli esiti del concorso sono comunicati ai concorrenti ai recapiti indicati.

Gli stessi esiti sono, inoltre, resi pubblici, mediante la pubblicazione sul sito web della Sezione provinciale www.uicibologna.it.

Il vincitore della borsa di studio è tenuto a comprovare la regolarità della dichiarazione resa nella domanda di partecipazione, di cui all’art.2, punti A, B, C, D del presente bando, facendo pervenire tutta la documentazione entro 30 giorni dalla proclamazione del vincitore all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione provinciale di Bologna, Via dell’Oro 1, 40124 Bologna, pec uicbologna@pec.it, mediante raccomandata postale con ricevuta di ritorno, consegna a mano o via pec.

Il vincitore, che non produca la certificazione richiesta o le cui dichiarazioni risultino, in tutto o in parte, non veritiere, decade dal beneficio.

In tal caso, il Consiglio provinciale di Bologna dell’Unione procede alla proclamazione di altro vincitore, secondo l’ordine della graduatoria di merito.

Art. 7. Responsabilità

La partecipazione al concorso implica l’accettazione senza riserve, da parte dei concorrenti, del presente bando.

Spetta esclusivamente al Consiglio provinciale della Sezione di Bologna dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti il giudizio finale sui casi controversi e su quanto non espressamente previsto.

Art. 8. Trattamento dei dati personali

Tutte le informazioni raccolte nell’ambito del presente concorso saranno tutelate ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, “Codice in materia di protezione dei dati personali”.